Login
 
 

 

 
Linfodrenaggio

Il massaggio di linfodrenaggio si basa sull’azione meccanica manuale che si attua sulle parti del corpo che compongono il sistema linfatico. Il sistema linfatico è costituito da organi posti in comunicazione tra loro: timo, milza, linfonodi e noduli linfatici. Le principali attività di tale sistema sono principalmente due: immettere nella circolazione sanguigna i leucociti e le immunoglobuline prodotte negli organi linfatici; drenare gli spazi intercellulari da liquidi e proteine plasmatiche in eccedenza (azione drenante).

Questa tecnica di massaggio corporeo nacque negli anni ’30, dai coniugi danesi Emil e Astrid Vodder, durante l’attività di fisioterapista svolta dalla moglie.

La tecnica manuale si basa su un “massaggio dolce”, essendo l’azione meccanica superficiale e leggera con spinte tangenziali sulla cute. Il massaggio deve accompagnare dolcemente il percorso della linfa, per facilitare il drenaggio della linfa e del liquido interstiziale dei tessuti, senza mai ricorrere ad azioni forti e profonde (spinta massima e pressione zero). Il miglioramento della circolazione superficiale della linfa si trasferisce autonomamente alla circolazione linfatica più profonda.

Una seduta può durare dai 40 ai 90 minuti e deve essere eseguita ad intervalli regolari. Si svolge direttamente sulla pelle senza l’uso di oli o creme.

Il massaggio di linfodrenaggio è indicato principalmente per l’ azione antiedemizzante, nella quale si ottiene l’eliminazione del ristagno di liquidi nei tessuti, inoltre migliora la microcircolazione, attivando i capillari sanguigni.

Agisce sul sistema nervoso, regolando il sistema neurovegetativo, con conseguente attenuazione del dolore.

Ha un’azione positiva sulla muscolatura scheletrica, sulla muscolatura delle pareti vasali e interviene sulla peristalsi intestinale.

 

 

Stefania Papi

cell (+39) 347 900 3633

shiafi@gmail.com

P.Iva 05609180483

shiatsu & vita in blog

 

 

Copyright (c) 2000-2006